Pagine

mercoledì 19 gennaio 2011

Che pace, che qualità.. oggi mi farò invidiare

Supererò per un momento il timore di rendermi antipatica per dire quanto siamo state bene questa mattina! Felici, efficienti, produttive, serene... veramente, le mamme casalinghe che si privano della compagnia dei piccoli in età d'asilo non sanno davvero cosa perdono!



Questa mattina ci siamo svegliate secondo natura: ciascuno alla sua ora. Per prima Sorellina (8.30), che ha svegliato me e mi ha fatto compagnia mentre facevo sparire il mio letto (è un divano letto). Superbimba si e svegliata ma è rimasta a letto fino alle 9.30. Fantasticava a voce alta qualche scenetta.
Nel frattempo Sorellina si è impegnata con questo gioco ad incastro:










Mentre facevano colazione, io pulivo la cucina (la sera prima sono rincasata dal lavoro alle 23 passate!) ed abbiamo ragionato su cosa fare fino a pranzo.


1) Abbiamo fatto 7 puzzles, Superbimba da sola (20-48 pezzi), Sorellina ne ha fatto uno da sola (9pezzi) ed altri con me. Abbiamo una scatola introvabile: 10 puzzles di W. the Pooh, da 9 a 60 pezzi, pagata solo 10 euro al supermercato!

2) Dopo un po' di gioco libero tra loro, ho preparato il tavolo: letterine di legno ad incastro, le abbiamo usate come stencil. Sorellina oggi ha riconosciuto la H.













Vedendo questo Superimba mi ha chiesto il normografo, per darglielo ho aperto l'armadio dei materiali e vedendo la tavola di pazienza (qui a lato) ha voluto anche quella.
Io invece ho posato gli occhi su uno stencil bellissimo, con fiori e animali (pezzo raro, l'ho trovato all'interno di una rivista) e l'ho portato a Sorellina.





3)Oggi toccava musica ed in sottofondo abbiamo ascoltato Debussy...
per bambini, naturalmente. Abbiamo una biografia inframmezzata da pezzi, non i più celebri, ma brani rappresentativi di un periodo della vita del compositore

Pierre Babin – Charlotte Voake
CLAUDE DEBUSSY. ALLA SCOPERTA DEI COMPOSITORI
Libro + CD
Edizioni Curci – Milano 2008
Collana: Curci Young. Alla scoperta dei compositori

Poi c'è stato il pranzo ed io sono uscita per andare al lavoro. Nel pomeriggio il papà le ha portate dalla nonna dove, oltre alla nonna, ci sono queste "attrazioni": un vecchio pastore tedesco, il pianoforte, l'orto (però adesso è inverno!).

5 commenti:

palmy ha detto...

Ma che bel racconto! Quindi tu lavori di pomeriggio? E con chi stanno le bambine quando non ci sei? Mi incuriosisce la vostra organizzazione casalinga!

una mamma ha detto...

Al più presto, sto preparando post su tempo-casa-soldi.

MaestraLaura ha detto...

che bello sentire una mamma dire che si diverte quando i bimbi non sono a scuola! sai quante volte mi sento dire:"per fortuna c'è la scuola se no impazzirei"!! io consiglio sempre ai genitori di regalarsi ogni tanto un giorno di giochi con i propri figli...perchè non sanno cosa si perdono...ma non tutti lo capiscono!

Mamma e Mimma ha detto...

Ti capisco e sostengo pienamente,tante persone hanno una vita così frenetica da perdersi questi momenti che arricchiscono il legame familiare.

Mamma_volipindarici ha detto...

Non risulta mai antipatica la gioia e la soddisfazione di una mamma!

Complimenti a te e alla tue meraviglie!