Pagine

lunedì 8 settembre 2008

Notti magiche

Sono le 4:40.
Ci siamo addormentati tutti alle 22 circa.
Pipì di Superbimba alle 00:35, 2:45, 4:30.
Sono sveglia dalla prima pipì, perciò ho dormito 2,5 ore.
Questa cosa va avanti dai primi di giugno e ormai ho il sonno polifasico.
Dormo le prime ore della notte, sono sveglia e attiva nel mezzo e (forse, ma non è detto) riprendo il sonno quando ormai albeggia.
Sarà la gravidanza che mi sostiene? Sono stanca, ma non sono uno zombi: scrivo, penso, leggo, stiro, faccio cose poco rumorose.
Durante il giorno (grazie, Signore grazie!) Superbimba ha dormino abbastanza spesso da metà agosto: appena si appisola mi getto sul letto e vado in fase Rem a tempo di record.

3 commenti:

3my78 ha detto...

Dai che poi cresce...ma pure i problemi azz (io ne so qualcosa):-)

Paola ha detto...

Anche io verrò a trovarti volentieri :)

PS- ma quindi sei poi riuscita ad ottenere l'istruzione a casa?

una mamma ha detto...

La mia bimba ha due anni e un mese, mancano 4 anni canonici alla prima elementare.
Proverò a fare la primina per cominciare: se ho ben calcolato, domanda a gennaio 2011, esame idoneità alla seconda estate 2012.
L'istruzione paterna è un diritto, non vedo perchè non dovrei "ottenerla", devo comunicare per tempo di questa scelta. Di anno in anno, verso novembre, il ministero emana una circolare che fissa i termini per esercitare questo diritto.
Per quest'anno oltre a questi "termini", è stato anche stabilito che gli studenti provenienti da scuola familiare devono sostenere gli esami di idoneità ogni anno. Le famiglie sono state colte di sorpresa sopratutto perchè hanno dovuto presentare un curriculum, un programma che hanno dovuto formulare ad anno già iniziato. L'esame si è svolto in tre giorni: non esiste nemmeno più la licenza elementare e ai bimbi privatisti hanno fatto un esame in tre prove scritte (ita, ingl, mate). Mah.
Sul gruppo di yahoo qualche mamma ha raccontato l'esperienza. Le scuole hanno fatto un po' come hanno voluto: alcune esperienze sono state positive (esame a porte aperte, presenza dei genitori e dei fratellini, durata "umana" dell'esame, clima accogliente), altre francamente sconcertanti (esame a porte chiuse, durata 2,5 ore, domamde personali alla bimba tipo "cosa fai a casa con la mamma, la mamma è una brava maestra, non ti piacerebbe venire a scuola??).
E' una scelta che attira diversi pregiudizi, non sarà facile, intanto vedo che sto portando dalla mia parte le persone a me vicine e questo è importantissimo. Grazie della visita, ciao e alla prossima